Gli effetti del riscaldamento globale sulla produzione vitivinicola: meeting a Mirabella

11 dicembre 2018, 17:52
410
Condividi

Cambiamenti climatici ed effetti sull’agricoltura, in particolare sul settore della viticoltura. A Mirabella Eclano, presso il Radici resort di Mastroberardino, il secondo General Meeting del progetto Visca. Ospiti relatori ed esperti provenienti da diversi paesi, in particolare Spagna, Italia e Portogallo. Il tema è molto sentito. L’agricoltura è un settore altamente dipendente dalle condizioni climatiche. La produzione di uva non fa eccezione. Il global warming sta causando effetti sulle aziende vitivinicole europee, in particolare sulla qualità delle uve, sulle rese produttive, sull’equilibrio dei diversi parametri delle uve. Il progressivo cambiamento climatico è ormai un dato di fatto con cui inevitabilmente bisogna fare i conti. Negli ultimi decenni si è registrato un innalzamento delle temperature medie ma anche e soprattutto un incremento di fenomeni metereologici estremi. Visca è un progetto di ricerca e sviluppo finanziato dal programma europeo Horizon 2020 che studia effetti, rischi e prospettive per il futuro in modo da definire strategie di resilienza all’innalzamento delle temperature. Il sito italiano oggetto della sperimentazione è nella tenuta Mastroberardino di Mirabella Eclano e interessa il vitigno aglianico che manifesta le maggiori sensibilità e difficoltà di adattamento al cambiamento climatico.

QUI L'INTERVISTA A PIERO MASTROBERARDINO

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO