Inammissibile il ricorso del ''De Sanctis'', proseguono i lavori del Polo Enologico

06 dicembre 2017, 17:06
166
Condividi
Sul Polo Enologico la Provincia di Avellino incassa un'altra vittoria giudiziaria contro l'ennesimo ricorso dell'istituto De Sanctis.La quarta sezione del Tribunale Civile di Napoli ha dichiarato inammissibile il ricorso propotso dalla scuola per carenza di giurisdizione e decadenza dell'azione possessoria per tardività. Si tratta di una decisione importante per Palazzo Caracciolo, dato che evita altri ritardi nella realizzazione del Polo oltre a quelli già accumulati sempre per via dei ricorsi presentati dall'Agrario, prima davanti al Tar e poi al Consiglio di Stato.Il De Sanctis chiedeva sia di tornare nel posssesso pieno ed esclusivo dei beni immobili di Viale Italia che  la sospensione della gara d'appalto per i lavori di realizzazione del Polo (gara che la Provincia ha ufficialmente aggiudicato il 12 settembre scorso).Il giudice Ornella Baiocco ha accolto la posizione della Provincia, assistita dall'avvocato Vincenzo Barrasso.La fine dell'ennesima querelle giudiziaria sulla propietà dei suoli e degli immobili, rivendicata dal De Sanctis, mette in condizione la Provincia di procedere con i lavori, peratro già avviati.L'investimento complessivo ammonta inotrno agli otto milioni di euro. Prevista, tra le altre cose, la ristrutturazione degli edifici, laboratori, aule, auditorium e la realizzazione di un museo del vino.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO