Nuovo personale, la Provincia assume: bando e posti

provincia
09 gennaio 2020, 13:01
1284
Condividi

Ci sarà tempo fino al 31 gennaio per diventare uno dei 17 nuovi impiegati di Palazzo Caracciolo. Ebbene sì, finalmente la Provincia di Avellino ha pubblicato il bando per l’assunzione di nuovo personale a tempo indeterminato con un concorso pubblico per laureati e diplomati. Il via libera è arrivato con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 2019. Il concorso pubblico, per titoli ed esami, riguarda la copertura, a tempo indeterminato e pieno, di:

 - 3 posti di istruttore direttivo amministrativo-contabile (categoria giuridica D) a cui possono accedere i laureati in Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia e Commercio; 

- 6 posti di istruttore direttivo tecnico sempre per la categoria giuridica D, riservato ai laureati in discipline tecniche; 

- 1 posto di addetto alla comunicazione istituzionale e alle relazioni con il pubblico (categoria giuridica C) a cui è possibile accedere con diploma di istruzione secondaria superiore unitamente all’iscrizione all’albo dei giornalisti, elenco professionisti, da almeno cinque anni; 

- 3 posti di istruttore tecnico-amministrativo e 4 posti a tempo indeterminato e part-time per istruttore tecnico, a cui è possibile accedere con diploma di geometra. 

Le domande di partecipazione dovranno pervenire “entro il termine di trenta giorni consecutivi decorrenti dalla data di pubblicazione dell’avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana” e dovranno essere o consegnate a mano direttamente all’Ufficio Protocollo della Provincia di Avellino o spedite tramite raccomandata con avviso di ricevimento o con Posta Elettronica Certificata. Qualora il numero delle domande di partecipazione per i profili professionali di “istruttore direttivo Amministrativo-contabile”, “istruttore direttivo tecnico”, “istruttore tecnico-amministrativo” e “istruttore tecnico” sia superiore a 80 (40 per il profilo di “addetto alla comunicazione istituzionale e alle relazioni con il pubblico”), le prove concorsuali saranno precedute da una prova preselettiva di tipo attitudinale svolta attraverso quiz a risposta multipla, sulle materie oggetto delle prove concorsuali. Verranno ammessi a sostenere le prove concorsuali un numero di candidati pari a 10 volte il numero dei posti da coprire, assicurando, in ogni caso, la partecipazione ai candidati classificati ex equo con l'ultimo ammesso.

(di Vincenzina Ricciardi )

ARTICOLI CORRELATI

COMMENTA QUESTO ARTICOLO