Tamponi e test a tappeto, positivi in calo: Ariano spera

30 aprile 2020, 12:33
2355
Condividi

Aumenta il numero dei tamponi effettuati in provincia di Avellino, ieri ne sono stati processati 390 tra il Moscati, Biogem e l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, ma continuano ad essere pochi i nuovi positivi. L’Asl ha comunicato nel bollettino serale due nuovi casi. E’ positivo al test per Covid 19 un altro residente del Tricolle (dove i contagiati dall’inizio dell’emergenza sono stati 164) e un cittadino di Grottaminarda. Entrambi sono asintomatici e sono stati individuati con il test rapido, in quanto contatti diretti di persone già alle prese con il virus. Aumentano in Irpinia anche i guariti da Coronavirus, ben 195. 51 i decessi, 22 nella sola Ariano. I contagiati totali da inizio marzo ad oggi sono 452, meno della metà, 206, sono quelli attualmente positivi. Incubo finito anche per cinque pazienti del Centro Minerva che erano stati trasportati all’ospedale Frangipane dopo l’escalation di casi interni di positività e che hanno fatto ritorno nella struttura di località Serra. Altri sei, invece, lasceranno il nosocomio nella giornata di domani. E

procede rapidamente sul territorio comunale di Ariano anche il «piano regionale per lo screening di sorveglianza sanitaria Covid 19» commissionato dalla Regione Campania all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici che va ad affiancare il lavoro che sta già effettuando sullo stesso terreno l’Asl di Avellino, orientata in prevalenza sui familiari dei degenti presso le strutture ospedaliere o delle persone acclarate positive. Al Palazzetto dello Sport di Cardito, dove la struttura diretta da Antonio Limone ha messo in piedi il suo quartiere generale, nella giornata di ieri sono stati sottoposti a tampone i vigili urbani, il personale delle associazioni addette al 118 e di pubblica assistenza, un primo gruppo di dipendenti comunali, gli operatori ecologici. Nel contempo alcune unità mobili, per evidenti ragioni operative, hanno raggiunto le sedi di Guardia di Finanza, Carabinieri e Polizia di Stato. Nei prossimi giorni si procederà con le altre forze dell’ordine, agenti di custodia, gli operatori per la vendita e la distribuzione dei beni di prima necessità (farmacie e negozi alimentari) e di altre aziende. Già eseguiti, invece, il primo giorno, i tamponi sul personale dei mezzi del trasporto locale, del Distretto Sanitario e di alcune associazioni di volontariato che distribuiscono medicine e pacchi alimentari ad anziani e disabili. Solo dopo si andrà avanti per ampliare la mappatura, utilizzando elenchi messi a disposizione del Comune di Ariano Irpino.

(di Vincenzina Ricciardi )

ARTICOLI CORRELATI

COMMENTA QUESTO ARTICOLO