Tricolle stremato, boom di contagi e 387 in isolamento

03 aprile 2020, 12:57
5556
Condividi
Maria Morgante, direttore generale Asl Avellino: ''Oltre ai 122 attualmente positivi, ad Ariano ci sono 387 pazienti in sorveglianza. Si parte con i test rapidi nei presidi ospedalieri e non solo, priorità all'area del Tricolle''. Poi precisa sul nuovo personale al Frangipane: ''E' stato contrattualizzato esclusivamente dall'Asl con avvisi e bandi''

Nel giorno più nero per l’Irpinia in termini di contagi, va male anche sul Tricolle dove si registra una vera e propria impennata. 122 le persone contagiate, ben 15 quelle risultate ieri positive al tampone. Numeri mai così alti, il 14 marzo erano stati 13, che fanno ripiombare Ariano nello sconforto. Una città già fortemente toccata dai decessi che si stanno susseguendo, 13, e che ieri, a causa del virus, ha perso anche un pilastro della comunità politica ed impreditoriale, Franco Lo Conte.

I guariti invece sono 3 sul Tricolle, 387 le persone attualmente in isolamento fiduciario. Ed era ricoverato al Centro Minerva da diversi anni, l’altra vittima del virus scomparsa ieri. Un 93enne originario di Lapio ma residente a Sturno, che è venuto a mancare nel pomeriggio al Frangipane di Ariano. L’anziano era stato trasferito nel reparto Covid dopo che il suo tampone era risultato positivo al virus, così come altre 23 degenti ospiti della residenza di Località Serra. Salgono così a 4 le morti per Coronavirus tra i pazienti del Minerva, dopo la scomparsa nei giorni scorsi di tre donne, una di Ariano, una di Trevico, e una di Scampitella. È venuto a mancare sempre ieri anche un 83enne del Tricolle, ospite della struttura, risultato però negativo al test.

Al Frangipane intanto si continua a lavorare per ampliare il reparto Covid ed essere pronti ad accogliere quanti più pazienti possibile. Nelle ultime ore sono stati allestiti altri 18 posti Covid, al quarto piano. In pratica, al momento, si riesce ad ospitare fino 50 pazienti, oltre a quelli in terapia intensiva e sub intensiva. Una scelta già in programma, ma che si è dovuta velocizzare nella sua messa in pratica dopo l’arrivo al nosocomio arianese dei pazienti del Centro Minerva, che ha comportato lo spostamento di 6 pazienti clinicamente guariti alla clinica Villa Maria di Mirabella. Una clinica che è pronta a mettere a disposizione fino a 20 posti letto per malati Covid che hanno bisogno di cure ospedaliere ma non della terapia intensiva. Per l’ospedale arianese altre buone notizie arrivano dall’Asl: sono arrivati rinforzi anche in termini di personale. 14 oss, 10 infermieri e nuovi camici bianchi per aiutare nella battaglia che al Frangipane si sta combattendo da quasi un mese contro il Coronavirus.

(di Vincenzina Ricciardi )

ARTICOLI CORRELATI

COMMENTA QUESTO ARTICOLO