Ariano, giunta a 5: tante donne e niente vicesindaco (per ora)

08 luglio 2019, 13:59
2837
Condividi
Giunta a cinque, e senza vicensindaco. Almeno per il momento. Si insedia oggi pomeriggio alle 18 il nuovo Consiglio comunale di Ariano guidato da Enrico Franza.
Nel weekend, incluso stamattina, si sono tenuti una serie di incontri per definire la squadra. Pare che la giunta sia totalmente tecnica.



Tra poche ore, per la precisione alle 18, si riunirà il nuovo consiglio comunale di Ariano Irpino guidato da Enrico Franza. Pare che sarà rispettata la prima convocazione, e non la seconda prevista per domani 9 luglio alle ore 19. Dopo un weekend di incontri, altri nella mattinata, Franza dovrebbe esser pronto ad andare in aula e comunicare ufficialmente la squadra che lo sosterrà. La notizia più accreditata, fino ad ora, è che l’amministrazione partirà senza designare il vicesindaco. Cadono nel vuoto le voci che assegnavano a componenti del Partito Democratico il ruolo da numero due nel governo cittadino. Qualche distanza d’opinione ci sarebbe stata tra il sindaco e un dem, così il sodalizio sarebbe svanito. Ma c’è un’atmosfera talmente misteriosa, con tutte le bocche cucite, che ogni indiscrezione potrebbe esser smentita come anche fatta circolare ad arte per non interferire con le trattative. Trattative che avrebbero portato a definire una giunta tecnica, con assessori alla prima esperienza politica o almeno amministrativa: un nome ricorrente è quello di Giovanni Marinaccio, imprenditore, vicino sin dal primo momento al sindaco, che potrebbe esser assessore all’Innovazione; poi forse solo un altro uomo, un professore del Ruggero II, Roberto Cardinale, dottore in Economia e Commercio. Le donne sarebbero tre: in pole ci sarebbe Valentina Pietrolà, anche ella professoressa di Storia dell’Arte oltre che ceramista di lunga tradizione familiare, Francesca D’Antuono docente e Carla Rubino, ex presidente dei commercianti del centro storico.

Dei nomi sarebbero stati avanzati anche dalla Lega: Manzo Caterina e Gildo Stiscia, due esponenti del partito provenienti da Avellino. Ma il rapporto con la compagine guidata ad Ariano dal consigliere comunale Generoso Cusano, così come con il Movimento Cinque Stelle, ancora non è definito. La Lega afferma di esser pronta a superare ogni ostacolo, purché si agisca nel bene di Ariano E per finire, la presidenza dell’assemblea comunale potrebbe andare a Giovannantonio Puopolo, una figura ben voluta da buona parte del centrodestra, probabilmente solo qualche mal di pancia lo accuserebbe l’area dell’UDC. Insomma sul tavolo ci sono un bel po’ di situazioni, bisognerà vedere cosa emergerà dalla prova in aula.

(di Valentina Bruno )

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO