Ariano Irpino, in arrivo 30.000 euro per chi non riesce a pagare l'affitto di casa

ariano piazza
14 novembre 2017, 16:44
1357
Condividi

Ariano Irpino – pubblicato il bando per accedere ai contributi sui canoni di locazione per l’anno 2017. Entro il 14 dicembre 2017 si possono presentare le domande. Il Comune di Ariano Irpino ha pubblicato il bando per la concessione di contributi integrativi ai canoni di locazione, per l’anno 2017. L’iniziativa fa capo al Fondo Nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione, Legge 9 dicembre 1998, n. 431, art. 11, ma, in assenza delle risorse statali ripartite dalle Regioni, l’Amministrazione Comunale ha messo a disposizione propri fondi, per un importo complessivo pari ad € 30.000,00. Un ulteriore misura di sostegno con la quale l’Amministrazione Comunale, pone maggiore attenzione a quei nuclei familiari che, trovandosi in particolari difficoltà economiche non riescono a sostenere i canoni di affitto, oltre ad invogliare i proprietari di immobili a registrare i contratti di locazione. Il sostegno contributo economico può essere erogato ai residenti, titolari di contratto di locazione regolarmente registrato, in relazione al reddito posseduto e ad altri requisiti. Il reddito ISEE stabilito per poter accedere al contributo, i requisiti e la documentazione necessaria, sono specificati nel bando, pubblicato sul sito istituzionale dell’Ente www.comunediariano.it. E’ possibile presentare la domanda entro il 14 dicembre 2017, tramite raccomandata A/R oppure con consegna a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Ariano Irpino in Piazza Plebiscito, 1, utilizzando l’apposito modulo predisposto dal Comune.

Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Ufficio Servizi al Cittadino – Piazza Plebiscito, 1 - tel. 0825.875125 e per la compilazione delle domande e l’assistenza necessaria, gli interessati possono rivolgersi gratuitamente ai Centri di Assistenza Fiscale (CAF), presenti sul territorio e convenzionati con il Comune.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO