Ariano, nuovo gruppo in consiglio: l'intervento di Nisco (Fi)

Banchi maggioranza Ariano
11 agosto 2017, 20:32
635
Condividi
Il capogruppo di Forza Italia al Comune di Ariano Irpino, Claudio Nisco, interviene sulla costituzione del nuovo gruppo in Consiglio Comunale:

"Prima di tutto faccio un augurio di buon lavoro alla neo-formazione “Ariano cambia Insieme”. La costituzione di un gruppo unico al posto di ben tre mini formazioni non può che fare bene al chiarimento politico cittadino. Forza Italia con cinque consiglieri comunali all’indomani dell’elezione di Domenico Gambacorta a sindaco ha rinunciato a qualche assessore in più pur di costituire una compagine compatta e operativa nell’interesse della collettività arianese.
Infatti, pur rappresentando la forza politica maggiore abbiamo optato per un solo assessorato, favorendo così una rappresentanza a tutte le liste di maggioranza al di là della loro forza elettorale.
Abbiamo anche rinunciato a deleghe sindacali in enti sovracomunali a favore di altre liste con una consistenza elettorale ben diversa dalla nostra. Varie iniziative sono gestite senza che FI vi abbia parte diretta, ad eccezione di ClassicAriano che rappresenta un punto fermo dell’attività culturale della città.
Una delega esterna importante all’Urbanistica è stata assegnata al consigliere Santosuosso, già presidente della Commissione Consiliare Assetto del Territorio, sdoppiando di fatto la delega ai Lavori Pubblici. Un settore guidato dal vice-sindaco Giovannantonio Puopolo, che sta ottenendo importanti risultati. Basti pensare alla vicenda del cimitero o a quella della messa in sicurezza delle frane.
Come si può dedurre, FI ha mantenuto fede a quanto detto in Consiglio Comunale in occasione dell’insediamento del Sindaco Gambacorta.
Ora quello che lascia perplessa Forza Italia è la dichiarazione del neo-gruppo di voler dare “maggiore impulso alla definizione ed alla realizzazione di un programma di fine mandato, nell’esclusivo interesse dei cittadini arianesi”, come se vi fossero delle responsabilità su ritardi da addebitarsi a qualche lista in particolare. Ovviamente, non è così. Peraltro,  la neo-formazione è rappresentata in giunta da due assessori che lavorano in sinergia con il resto dell’esecutivo, la cui azione complessiva è da elogiare.
Tutte le iniziative che vorranno intraprendersi vanno concordate tenendo presente il programma elettorale, quello che è stato fatto e quello che andrà in cantiere dopo la pausa estiva: Progetto Giorgione, Palazzo Gambacorta, Campo Cannelle, Campo Brecceto-S.Tommaso, Metanizzazione Turco-Camporeale-PIP, Nuovo Museo della Ceramica di via Conservatorio, nuovo impianto fognario di via Matteotti, Impianto Fognario turco-Cerreto e Cardito Manna, rifacimento prato sintetico Stadio Renzulli, rifacimenti di buona parte del manto stradale cittadino in via Matteotti, via Tigli, Piazza Garibaldi, via San Rocco–San Domenico-CVE, nuovo cimitero comunale, potenziamento del Servizio Protezione civile ed altro.
Sicuramente si poteva fare di più ma non bisogna dimenticare che il risanamento delle finanze comunali ha determinato una difficoltà nel reperire risorse e comunque ciò è avvenuto senza limitare i servizi.
La costituzione di questo gruppo comporterà sicuramente la necessità di trovare un nuovo equilibrio della compagine amministrativa, ma ciò dovrà avvenire nella concordia e nel rispetto delle regole politiche tra le forze di maggioranza, ricordando sempre il programma elettorale".

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO