SPECIALE/ Montaguto: 400 elettori, tre candidati a sindaco / INTERVISTE

30 maggio 2016, 15:24
1002
Condividi
Soltanto Petruro Irpino in questa tornata elettorale lo batte in quanto a residenti: Montaguto è uno dei comuni più piccoli chiamati al voto del cinque giugno con poco più di 500 aventi diritto al voto che in realtà non arriveranno nemmeno a 400. Incluso nel comprensorio della Valle del cervaro, sulla quale si affaccia con i suoi 760 metri di altitudine, Montaguto è l’ultimo paese della provincia di Avellino sul versante foggiano. Dal capoluogo dista, pensate 80 km mentre per i pochi abitanti rimasti in paese risulta certamente più agevole raggiungere Foggia a 40 km di distanza e non a caso Montaguto fino al 1860 era un comune pugliese della provincia di Foggia.E’ stata la frana del 2006, oltre 3 km di lunghezza, a far rimbalzare alla cronaca nazionale il piccolo comune situato sui monti dauni. La frana più grande d’Europa che ha inghiottito la statale 90 e la ferrovia e costretto la protezione civile  ad interventi strutturali di bonifica della zona oggi di nuovo transitabile e sicura.Nonostante le ridottissime dimensioni del comune arroccato sull’appennino Dauno, a Montaguto ci sono ben tre candidati a sindaco con altrettante liste: Marcello Zecchino, già sindaco per due mandati dal 95 al 2004, oggi si ripropone con la lista civica ''Un ponte per il futuro'',  Angela Restieri  con la lista ''Impegno per Montaguto''. Infine ma non ultimo Mauro D’Alessandro con Lista Civica ''Per Montaguto''.di Nicoletta Caraglia

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO