Europee, lotta all'ultima preferenza: l'Irpinia punta sulle donne

19 aprile 2019, 16:48
343
Condividi

Chiuse le liste, parte la sfida. Lotta senza esclusione di colpi per conquistare un posto al parlamento europeo. Lo scontro si annuncia durissimo: per essere eletti bisogna raccogliere migliaia di preferenze in una circoscrizione che tiene dentro tutte le regioni del Sud.

Per il Pd sulla schede gli elettori irpini e campani  troveranno, tra gli altri, Franco Roberti, Pina Picierno e l'uscente Andrea Cozzolino. In lista anche l'irpina Anna Marro.

Come capolista invece il Movimento Cinquestelle punta su una donna,  Chiara Maria Gemma.

La candidatura che più ha fatto discutere porta la firma della Lega, che schiera il Rettore dell'Università di Salerno Aurelio Tommasetti. Discesa in campo che ha sollevato un polverone, con la sinistra a chiedere le sue dimissioni dall'Ateneo.

Un altro rettore, in questo caso ex, corre con Più Europa, si tratta di Raimondo Pasquino.

In casa Forza Italia è Silvio Berlusconi a guidare la compagine. In lizza anche Cesa, Martusciello  e Alessandra Mussolini. Per l'Irpinia c'è la giovane di Avella Antonietta Pecchia.

Più a destra Fratelli d'Italia schiera Giorgia Meloni capolista. Tra altri candidati l'ex governatore della Puglia, Raffaele Fitto, e il pronipote di Mussolini, dall'impegnativo nome di Caio Giulio Cesare.

Una donna in cima alla lista anche per  Europa Verde, che sostiene Eliana Baldo, così come per la sinistra guidata dall'uscente Eleonora Forenza. Nella compagine presente inoltre l'irpina Michela Arricale che ha presentato questa mattina la sua candidatura (guarda il video).

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO