Gazzella ringrazia gli elettori: "Ad Ariano il più votato in quasi tutte le sezioni"

22 settembre 2020, 20:18
1537
Condividi
“5318 volte grazie! Mi rivolgo ai miei concittadini arianesi: 3255 voti è un grande risultato, sono stato il più eletto in quasi tutte le sezioni. Questo dimostra l’affetto degli arianesi per un figlio di questa città. Ringrazio poi tutti gli elettori irpini. Nei comuni di Casalbore, Castel Baronia e Montaguto ‘Noi Campani’ è il primo partito ed io il più eletto. Anche questo risultato mi emoziona perché vuol dire che mi avete dato fiducia in tutti i comuni, siete riusciti ad andare oltre le logiche di partito e avete votato me con il cuore, dopo avermi conosciuto nelle piazze e ascoltato nei vari incontri durante questi mesi di campagna elettorale. Ringrazio poi la senatrice Sandra Lonardo e l’onorevole Clemente Mastella per aver creduto in me e tutta la squadra di ‘Noi Campani’: il presidente provinciale, Franco Rauseo, il segretario Ciro Aquino e i miei compagni di viaggio Adele Nigro, Mafalda Galluccio e Bruno Aliberti. Un ringraziamento particolare va alla mia famiglia, al mio staff e ai tanti volontari e sostenitori che mi hanno accompagnato in questo viaggio elettorale, senza il loro sostegno incondizionato non avrei raggiunto questo apprezzabile risultato” così l'avvocato Guerino Gazzella a margine della conferenza stampa tenuta questo pomeriggio presso la UniFortunato di Benevento alla presenza del sindaco Mastella, la senatrice Lonardo e di tutti gli esponenti di ‘Noi Campani’ accorsi da ogni circoscrizione regionale.“Sono partito in sordina mesi fa – ha proseguito - e con le mie forze sono riuscito a farmi conoscere e a farmi strada tra i favoriti di questa competizione. ‘Crediamoci’ è stato il mio motto ed evidentemente è stato capito perché molti mi hanno creduto, tuttavia la legge elettorale non ci ha premiati. Ma quello che più mi interessa non sono le percentuali bensì i consensi della mia gente, il rispetto che nutro nei confronti di tutti compresi i miei avversari politici. Non posso rimproverarmi nulla perché la mia correttezza, la mia perseveranza mi hanno guidato e incoraggiato durante questa mia prima esperienza politica e non posso che essere soddisfatto”.“Il mio in bocca al lupo – ha continuato - va a tutti i consiglieri eletti. Io continuerò a portare avanti la bandiera di ‘Noi Campani’ e a non abbassare la guardia rispetto ai temi che mi sono più a cuore affinché questa parte della Campania sia al centro delle politiche regionali, affinché le aree interne non siano mai più marginali e di confine”. “Questa esperienza mi ha arricchito. Concludo ricordando le parole di Francesco De Sanctis che nel 1876 durante il suo viaggio elettorale nel meridione, per spiegare quanto fosse necessario mettere in pratica le proprie idee, scriveva: “Avevo imparato più in quei paeselli che in molti libri. E dissi: questo non è più storia mia, è storia di tutti, ci si impara tante cose. È il mondo studiato dal vero e dal vivo e studiato da uno che, sotto i capelli bianchi serba il core giovine e intatto il senso morale e potente la virtù dell’indignazione”.

ARTICOLI CORRELATI

COMMENTA QUESTO ARTICOLO