Nuovo anno accademico per l’Istituto ricerche e attività educative di Napoli

20 febbraio 2018, 19:26
330
Condividi
NAPOLI – L’Ipe, l’Istituto per ricerche e attività educative di Napoli, ha inaugurato il nuovo anno accademico e ha colto l’occasione per annunciare una grande novità per il 2020 quando verrà tagliato il nastro del nuovo polo di alta formazione, in via Crispi. La nuova sede includerà la Business School, il College residenziale per studenti e docenti fuori sede e l'Accademia, l'iniziativa dedicata agli studenti universitari di tutte le facoltà degli atenei napoletani. Il progetto si chiama “Ipe 2020” e parte dall’ampliamento della Residenza di Monterone: con 5.000 mq, 15 aule studio e biblioteche, 10 aule didattiche, sarà in grado di ospitare 500 studenti l’anno.I tre Master dell’Ipe, socio Asfor - Associazione italiana per la Formazione manageriale, formano figure professionali esperte in Controllo di gestione, Asset management, Controllo dei rischi, Valutazione d’azienda, Rapporto banche impresa, Corporate finance, Private equity, Revisione contabile, Basilea II e III, Auditing, Risk management. Tutti i Master si basano sulla metodologia dell’alternanza di lezioni frontali ed esercitazioni, testimonianze aziendali dal mondo del management, della finanza e dell'economia, case history, business game, visite aziendali, attività "fuori aula" e project work. Tra le novità annunciate nell’ambito del convegno inaugurale, due nuovi Master in partenza nel corso del 2018, a testimonianza della costante spinta dell’Istituto per sviluppare contesti sempre più evoluti e aggiornati in grado di valorizzare i talenti. Su queste basi nascono infatti i nuovi Master in HR e Social Recruitment e in Marketing, destinati a giovani laureandi e laureati in tutte le discipline (area economica, scientifica sociale e umanistica).
(di Elisa Manacorda )

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO