Due casi Covid all’Asia, azienda avvia protocolli e chiede vaccini per il personale

08 marzo 2021, 12:20
315
Condividi

Due casi Covid all’Asia: lo comunica proprio l’azienda che ha provveduto ad attivare immediatamente le rigide misure previste dal protocollo antiCovid che prevedono l'esame, attraverso il tampone, per coloro che sono venuti a contatto con le persone infettate dal virus.

Ciò al fine di tutelare la salute dei propri dipendenti, delle loro famiglie e dei cittadini stessi.

Intanto nei giorni scorsi è stata inoltrata richiesta per i vaccini ai dipendenti.

"Nei giorni scorsi - ha aggiunto l'amministratore unico, Donato Madaro - abbiamo inoltrato anche richiesta alla Asl di Benevento, alla Regione Campania, al Comune e alla Prefettura affinché i nostri dipendenti siano vaccinati.

In particolare, abbiamo chiesto di tenere in dovuta considerazione le esigenze di protezione dei nostri operai, esposti in prima linea al contagio, facendo in modo che la loro vaccinazione venga inserita tra le massime priorità considerato pure il recente acuirsi della pandemia.

Ci auguriamo che le nostre istanze vengano prese in dovuta considerazione e soddisfatte".

ORE 15.15 - L'ASIA DISPONE LIMITAZIONI PER ACCESSI A UFFICI E SERVIZI 

Si è riunito questa mattina il Comitato di sorveglianza Covid dell'Asia che, alla luce delle nuove disposizioni nazionali che hanno decretato la Campania zona rossa, ha deciso una serie di misure restrittive valide a partire da domani e fino al 22 marzo.

L'ufficio relazioni con il pubblico (Urp) sarà contattabile solo telefonicamente così come gli altri uffici aziendali: a questi ultimi si potrà accedere solo per improcrastinabili esigenze e previa prenotazione.

Anche i conferimenti presso l'Ecocentro comunale di contrada Margiacca potranno essere effettuati solo prendendo un appuntamento contattando il numero verde gratuito 800194919 o l'800254696.

L'Azienda ha altresì inasprito ulteriormente le misure organizzative interne per assicurare il distanziamento tra i dipendenti.

Restano invariati il servizio di raccolta rifiuti e quello di spazzamento.

Come sempre, i cittadini possono contattare il numero verde 800194919 per ricevere informazioni. 

ARTICOLI CORRELATI

COMMENTA QUESTO ARTICOLO