Malattie reumatiche, il dott. Stisi tra dati e consigli: "Ecco come riconoscere i sintomi"/L'INTERVISTA

14 ottobre 2019, 14:54
1136
Condividi

Obiettivo centrato in nome della prevenzione.(ASCOLTA L'INTERVISTA AL PROF. STISI)

Successo per lo screening gratuito fortemente voluto dall’azienda ospedaliera San Pio, che si è svolto in piazza Castello a Benevento, nell’ottica di scongiurare malattie reumatiche. 

“Appuntamenti come questi – afferma il direttore generale dell’azienda ospedaliera San Pio, Mario Ferrante, – rappresentano occasioni utili per fare prevenzione di malattie, che molti erroneamente pensano interessino solo le persone anziane, ma che, spesso, esordiscono, anche in modo subdolo e silenzioso, in età giovanile e colpiscono soprattutto le donne in età fertile, con conseguenze gravi sul piano affettivo e sociale".

Sono 150 le patologie reumatiche, molte delle quali rare e orfane di farmaci, e che spesso si presentano insieme ad altre malattie. 

La fascia d’età più colpita è quella dell’adulto (40-79 anni) “e quasi tutte queste patologie oggi - se diagnosticate in tempo utile - non procurano più un danno invalidante”, lo dichiara il direttore dell’Uoc di Reumatologia del nosocomio Rummo, il dottor Stefano Stisi che indica i sintomi spia che potrebbero celare la malattia.

Una diagnosi precoce è, pertanto, utile per prevenire, con cure adeguate, l’evoluzione e le eventuali complicanze, che impattano gravemente sulla salute e sulla qualità della vita.

(di Teresa Lombardo )

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO