Mastella ai cittadini di Cervinara: “Tamponi prima di venire a lavorare in città"

A stretto giro arriva la replica del sindaco Caterina Lengua: "Invito inopportuno. Situazione circoscritta"
27 settembre 2020, 15:46
444
Condividi

L'aumento di contagi nel Sannio non arretra, ma oggi l'incremento è lieve: i casi restano 130 ma solo perché si registrano 4 guarigioni e dunque i nuovi casi - 3 a Benevento e un nuovo a Montesarchio -  non si notano più di tanto: 50 nel capoluogo, 3 in più nel giro di 24 ore, come si evince dal report censito dall'Asl di Benevento. E c'è un altro ricovero al San Pio di un residente nel capoluogo sannita.

Così la fascia tricolore Clemente Mastella corre ai ripari, non solo a suon di ordinanze, appelli ma anche inviti. 

E c'è anche un messaggio, messo nero su bianco, che non lascia dubbi ad interpretazioni di sorta, che probabilmente non sarà preso di buon occhio proprio dalla comunità di Cervinara, anche se non vi è alcuna  caccia all’untore, semplicemente un invito alla responsabilità.

Suona più o meno così l’invito di Clemente Mastella ai cittadini di Cervinara dove nelle ultime ore si sono registrati casi Covid.

“Faccio appello alla sensibilità dei cittadini di Cervinara che lavorano negli uffici a Benevento: non venite in città prima di esservi fatti il tampone. E prego coloro i quali sono i diretti superiori di queste persone, di invitarli a restare a casa senza essersi prima accertati dell’esito. Nessuna caccia ad untori, ma legittima preoccupazione. Cervinara ha un altissimo numero di contagiati, meglio prevenire. Come Comune di Benevento, abbiamo dato questa indicazione”.

E sempre l’ex guardasigilli si rivolge ai suoi concittadini: “Lo dico con allarmata preoccupazione: senza regole, ritorniamo al lockdown dei mesi scorsi. Troppe festicciole familiari, troppi allentamenti di tensione. Insomma, sembra che tutto sia normale, mentre normale non è. Chiedo a tutti senso di responsabilità. Nei negozi, tutti facciano uso di mascherine.

La mascherina, mettiamola su naso e bocca. Ve lo dico: non va bene così. Sembra quasi che accettiamo l’emergenza, come se fosse una situazione normale. Forza, rialzati Benevento, dai di nuovo una ulteriore dimostrazione di intelligenza e sensibilità. Ancora è possibile mandare gambe all’aria il Covid, ma stiamo allerta”.

AGGIORNAMENTO

IL BOTTA E RIPOSTA A DISTANZA

A stretto giro la replica del primo cittadino di Cervinara, Caterina Lengua rispetto all'invito di Mastella ritenuto "inopportuno" rivolto ai cittadini di Cervinara "di non recarsi a lavoro presso gli uffici di Benevento sul falso presupposto che siano tutti presunti positivi al Covid 19 ed abbisognevoli di tamponi.

Nel rassicurare tutti che la situazione dei contagi a Cervinara è circoscritta a pochi nuclei familiari ed è costantemente monitorata, sia dal Comune che dalle Autorità preposte, sanitarie e regionali, mi preme ricordare al collega Sindaco che non spetta a noi amministratori comunali il potere di limitare il diritto di spostamento dei cittadini tra i territori ma unicamente alla Regione. Né appare opportuno, in questa fase delicata per le  nostre comunità che sono in apprensione, creare allarmismi allo stato immotivati. 

Certa che si sia trattato di un eccesso di premura da parte del Sindaco Mastella, auguro a nome della comunità di Cervinara ogni bene a tutti i cittadini di Benevento ai quali ci lega da sempre un rapporto di stima ed amicizia".


CEPPALONI UFFICI CHIUSI

Uffici chiusi comunali in piazza Carmine Rossi, per due giorni, oggi e domani, a Ceppaloni a causa della positività di un dipendente comunale non residente nel comune sannita.

Lo ha disposto il sindaco Ettore De Blasio con una ordinanza in attesa dell’esito di altri tamponi molecolari.

Tutti gli ambienti saranno sanificati.

BENEVENTO, FRATI CAPPUCCINI IN QUARANTENA

"La Comunità dei Frati Cappuccini è in quarantena volontaria in quanto una collaboratrice laica del convento, con la quale non avevano contatti da sei giorni, è risultata positiva al Covid 19.

I frati stanno bene, sono in attesa dell'esito del tampone. La Chiesa è stata sanificata e le Messe saranno celebrate regolarmente da altri sacerdoti".

(t.l.)

FOTOGALLERY

ARTICOLI CORRELATI

COMMENTA QUESTO ARTICOLO