Rifiuti abbandonati, scovati e multati gli incivili: sanzioni per 27mila euro

11 ottobre 2019, 14:20
632
Condividi

Con la collaborazione del Comune di Ceppaloni, nell’ultimo periodo i militari del Gruppo Carabinieri Forestale di Benevento e, più precisamente, della Stazione Carabinieri Forestale di Montesarchio, hanno svolto, con l’ausilio di telecamere nascoste, una mirata azione di vigilanza su alcune zone periferiche del territorio interessate dal triste fenomeno dell’abbandono di rifiuti. Il bilancio all’attualità è di 10 contestazioni  amministrative, notificate per violazione degli artt. 192 e 255 del T.U. Ambiente, per un totale di circa € 6.000 di sanzioni elevate. Le condotte sanzionate sono tutte riconducibili all’abbandono di rifiuti domestici praticato da privati cittadini che, senza alcuna giustificazione, approfittano della “discrezione” offerta da zone periferiche e poco frequentate. Sebbene nei casi considerati l’illecito comportamento assume una rilevanza meramente amministrativa,  le ripercussioni sul degrado del territorio sono particolarmente evidenti.

Senza considerare il conseguente aggravio di spese a carico del Comune, costretto ad operare periodiche pulizie straordinarie di rifiuti indifferenziati. Per tali motivi i trasgressori, immortalati dalle telecamere dei Carabinieri Forestali, oltre al pagamento della sanzione prevista, dovranno anche procedere al recupero e al corretto smaltimento dei rifiuti.

 L'operazione condotta sul Comune di Ceppaloni si inserisce in una più ampia attività di vigilanza svolta dalla Stazione Carabinieri Forestale di Montesarchio nella circoscrizione territoriale di competenza, che abbraccia i limitrofi Comuni di Apollosa, Arpaise, Bonea, Ceppaloni, Montesarchio, Pannarano e San Leucio del Sannio e che, nell'anno in corso, ha portato alla denuncia all'Autorità Giudiziaria di ben 20 reati in danno alle matrici ambientali e 40 contestazioni di illeciti amministrativi, per un totale di circa € 27.000 di sanzioni elevate.

L'attività di monitoraggio sulle zone interessate dal fenomeno è finalizzata a contrastare e ad estirpare le incivili abitudini di una minoranza, dagli effetti devastanti sul decoro del territorio e sulla salubrità dell’ambiente.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO