Basket, la Scandone crolla contro Cassino: finisce 61-94

18 gennaio 2021, 13:10
796
Condividi
Basket. La Scandone Avellino crolla contro la Virtus Cassino e chiude nel peggiore dei modi la prima parte della fase regolare del campionato. Male i biancoverdi, che non riescono mai ad entrare in partita e restano ultimi a quota due punti.
61 a 94 non è un punteggio che si può commentare. Il risultato parla da solo e non dice nulla di buono per la Scandone, travolta ed annientata dalla Virtus Cassino, in quella che doveva essere la gara della svolta definitiva e che si è invece trasformata in un incubo per De Gennaro e i suoi giocatori. La squadra biancoverde non è mai entrata in partita, ed ha dovuto arrendersi alla maggiore intraprendenza e fame agonistica degli avversari. Gara senza storia fin dall’inizio, con l’indirizzo del match chiaro sin dal primo quarto che Cassino chiudeva in vantaggio con il punteggio di trentadue a dodici. Quasi venti punti di distacco in soli dieci minuti di gioco rappresentano per chiunque un colpo difficilissimo da gestire. E alla regola non si è sottratta la Scandone che infatti non riusciva a reagire ed incassava anche un pesantissimo secondo parziale, 20 a 29, che mandava le squadre negli spogliatoi per la pausa lunga sul 33 a 61. Chi si aspettava una reazione dei biancoverdi al ritorno in mezzo al campo restava deluso, perché l’approccio di Brunetti e compagni era pessimo, e Cassino si portava alla fine del terzo quarto sul 42 a 76. In pratica l’ultimo quarto era solo passerella, ed infatti gli ospiti si limitavano al controllo della frazione, chiusa con un punto di vantaggio dalla Scandone, sul 19 a 18, che non limitava l’abissale distacco che caratterizzava anche il risultato finale. Ingiustificabile l’atteggiamento tenuto dalla squadra irpina, che aveva la grande occasione di battere una avversaria alla portata, ma che invece resta sull’ultimo gradino della classifica con prospettive di risalita sempre più complicate man mano che si va avanti con il campionato. Poche le parole di coach De Gennaro, che ha sottolineato come il risultato sia di per sé l’unico commento ad una gara sbagliata dall’inizio alla fine.

ARTICOLI CORRELATI

COMMENTA QUESTO ARTICOLO