eSports, videogame e business: presto disciplina olimpica?

12 luglio 2019, 15:44
257
Condividi
NAPOLI - Nel 2019 il giro d’affari degli eSports potrebbe valere l'equivalente di un miliardo di euro, con oltre 450 milioni di audience, mentre nel 2022 il business di settore potrebbe generare introiti compresi tra il miliardo e mezzo e i quasi tre miliardi. Bastano queste stime a rappresentare la portata del fenomeno dei videogame giocati a livello competitivo, già molto diffusi in America ed Asia e in pieno sviluppo anche in Italia, che potrebbero presto entrare nel novero delle discipline olimpiche. Un mercato in crescita, al centro del libro "eSports, un universo oltre il videogioco", edito da Gn Media, in collaborazione con Eurispes e con il contributo di AICS, che si propone di offrire alle istituzioni e agli enti pubblici e privati interessati un utile strumento di approfondimento sulle soluzioni di inquadramento giuridico degli sport elettronici a livello nazionale. Scritto dagli avvocati esperti di gaming Chiara Sambaldi e Andrea Strata, direttori dell'Osservatorio permanente dell'Istituto Eurispes su Giochi legalità e patologie "Italia in gioco", il volume è stato presentato nell’antisala dei Baroni del Maschio Angioino.
(di Elisa Manacorda )

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO