Frasi sessiste durante la telecronaca di calcio: condanna unanime

25 marzo 2019, 12:55
224
Condividi

- Definisce "inguardabile" ed uno "schifo" una assistente donna durante il match di Eccellenza in Campania tra il Sant'Agnello e l'Agropoli e l'Ordine dei Giornalisti della Campania lo sospende. Protagonista della vicenda il telecronista di una emittente locale salernitana Sergio Vessicchio.    "E' uno schifo vedere le donne che vengono a fare gli arbitri in un campionato dove le società spendono centinaia di migliaia di euro - ha detto Vessicchio durante la telecronaca di sabato scorso - ed è una barzelletta della federazione una cosa del genere, impresentabile per un campo di calcio". Dura la condanna del presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli: "Il giornalista di Agropoli che ha deriso in diretta durante una partita di calcio una donna assistente dell'arbitro è stato sospeso dall'Ordine dei giornalisti della Campania". Condanna anche dall'Ussi Salerno che definisce "offese gravi ed inaccettabili che ledono la dignità della persona colpita con ignobili frasi sessiste". (Ansa)

La nota dell'Osservatorio Regionale contro il fenomeno della violenza sulle donne:

''L'Osservatorio esprime il proprio ringraziamento al Presidente Lucarelli ed al consiglio di disciplina per aver sospeso il giornalista. E' incredibile come persone con idee discriminatorie possano avere ruoli nella comunicazione che diventa un mezzo di veicolazione di messaggi di subcultura che sottende discriminazione e diseguaglianza che è la madre di tutte le violenze  sulle donne''.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO